La mia scelta veg ~ Why I am vegetarian

Scroll down for English version

La mia scelta vegetariana è stata frutto di un percorso di accrescimento personale, intrapreso in maniera naturale; per quanto io credo sia la scelta più giusta, allo stesso tempo ritengo che ognuno sia libero di scegliere il proprio modo di essere e di vivere, come scegliamo di ascoltare un certo tipo di musica, vestirci in un certo modo, seguire un certo partito politico, eccetera…

Tante volte mi sono sentita dire che i vegetariani/vegani sono dei fanatici, che si comportano come una sorta di conquistatori del mondo, e a tal fine cercano di convertire il prossimo verso la propria scelta, in maniera anche insistente…ci tengo a dimostrare che non è assolutamente vero (almeno, non per quanto mi riguarda 🙂 )!

Ciò che scrivo non vuole intenzionalmente mirare a convertire persone verso la scelta vegetariana, ma vuole solo dimostrare che ci sono degli ottimi ed intelligenti motivi per farne una scelta di vita…io mi limiterò a dare degli spunti, poi ovviamente lascio a chi veramente sia interessato la libertà di approfondire i vari punti…in rete e nelle librerie si può trovare una infinità di materiale al proposito!

Per me tutto è iniziato molto tempo fa…fin da piccola, non ho mai voluto sapere né vedere niente per quanto riguarda la macellazione della carne…essendo vissuta in campagna, questo è significato passare qualche giornata chiusa in casa per non sentire gli urli dei maiali, o non sentire l’odore del sangue dei vitelli, che i vicini contadini macellavano nell’aia accanto a casa…mangiare carne per me è sempre stato un po’ un peso, ma allo stesso tempo un obbligo, dal momento che soffro di anemia dalla nascita. Convinta dai medici e dalla famiglia, la carne ha quindi sempre fatto (anche se in maniera molto modesta) parte della mia alimentazione, più come cura che come cibo in sé…

Questo fino a quando questo modo di fare, questa abitudine fortemente radicata nei popoli di quasi tutto il mondo, è diventata troppo pesante per la mia personalità, continuare a mangiare ciò che in effetti è frutto dell’uccisione diretta di un altro essere vivente è in assoluta contraddizione con la pacificità, la benevolenza ed il rispetto verso il prossimo che mi contraddistinguono…e così mi sono impegnata a cercare un nuovo modo di alimentarmi, che mi avrebbe comunque garantito un buono stato di salute, senza implicare l’uccisione di animali…ho iniziato a leggere libri, e mi si è aperto un vero mondo…perché ho scoperto che evitare l’uccisione degli animali è solo uno dei tanti buoni motivi per diventare vegetariani! Forte di tante altre buone ragioni, per me è stato facilissimo: da un giorno ho deciso che non avrei toccato più carne né pesce e così è stato…e non potrei essere più felice di aver fatto questa scelta! Mi dispiace solo di non aver avuto coraggio di farla tanti anni prima…ma come si dice, meglio tardi che mai 😉

Ecco ora un elenco dei principali motivi che mi hanno portata a fare della scelta vegetariana la mia scelta di vita, e che ritengo importante lasciare ai miei lettori come spunto di riflessione…a questi va aggiunto il fatto di non voler personalmente più contribuire alla macellazione di animali come fonte di alimentazione (cosa che può essere più o meno condivisibile, ma che come ho scritto in precedenza è diventato per me fondamentale per vivere la mia personalità in maniera coerente)!

  • Gli allevamenti intensivi sono causa dei maggiori danni ecologici in termini di inquinamento e sfruttamento delle risorse ambientali;
  • La carne è una fonte consistente di colesterolo, grassi saturi e antibiotici, gravemente dannosi per la nostra salute;
  • Il consumo mondiale di pesce sta portando al crollo degli ecosistemi marittimi, per lo sfruttamento attraverso la pesca e per produrre l’alimentazione necessaria allo sviluppo degli allevamenti ittici stessi; il pesce, inoltre, contiene purtroppo tantissime sostanze inquinanti (derivanti direttamente dal noto inquinamento dei mari)…parliamo di mercurio, diossina, e altre sostanze nocive per la salute umana;
  • E’ dimostrato dalla ricerca in ambito medico e scientifico che la salute di un essere umano è tanto maggiore quanto maggiore è la percentuale di cibi di origine vegetale che compone la sua dieta. I cibi vegetali possono darci le proteine, i grassi omega-3 e omega-6, proprio come la carne ed il pesce, ma con tante vitamine e minerali in più, senza colesterolo e grassi nocivi, senza implicare uccisione diretta di altri esseri viventi e riducendo considerevolmente l’impatto ambientale che la produzione alimentare di massa ha sul mondo in cui viviamo.

Voglio concludere questo piccolo (ma penso abbastanza esauriente) elenco con la frase che mi ha maggiormente colpita nelle letture di libri dedicati alla scelta vegetariana…frase che va ad aggiungere ai buoni motivi che ho già espresso un vero e profondo rinnovamento spirituale

Ora posso guardarti negli occhi. Non ti mangio più.

Franz Kafka

United-Kingdom-flag-45

On this page I would like to tell how and why I became a vegetarian…don’t worry, I’m not one of those people who, trying to gather crowds of proselytes, or to sell by force a certain product, would try to convince you in every way that his thought is the right one and all others are wrong… for me of course, the vegetarian choice is the right one, as the result of a thinking process, a journey of personal growth that I have undertaken in a natural way; at the same time, however, I believe that everyone is free to choose its own way of being and living, as we choose to listen to a certain kind of music, dress in a certain way, follow a political party, etc…
So many times I heard saying that vegetarians/vegans are fanatics, as they act as some kind of new world conquerors, they try to nudge others to their own choice… I want to demonstrate that it is not true (at least not for me :))! 

What I write here is not focusing on converting people to vegetarianism, just wants to show that there are good, intelligent reasons to make a vegetarian choice of life… I ‘ll just give you some ideas, then I leave the freedom to examine the various points over the internet and through books to those who are really interested…

For me it all started a long time ago…when I was a child , I never wanted to know nor see anything regarding slaughtering…living in the country, this meant to spend a few days locked in my house to avoid to hear the pigs’ screams, or smell the veals’ blood, while my farmers neighbors were slaughtering in the yard next to my house…eating meat for me has always been a bit ‘ a burden, but at the same time an obligation, because I suffer from anemia since my birth. Convinced by doctors and family, then the meat has Always been (very a modest) part of my diet, more as a therapy than as food…

That was until this habit, that is deep-rooted in people of almost all the world, has become too heavy for my personality; going on eating what comes from killing another living being is absolutely in contradiction with the peacefulness, kindness and respect for others that distinguishes me…so I managed to find a new diet, that would guarantee a good health without involving killing animals…I started reading books, and discovered a new world…because I found that avoid killing animals is just one of many good reasons to become a vegetarian! For me it all became so clear and easy: one day I decided that I would not eat anymore fish nor meat, and so it was…I feel so happy to have made ​​this choice! I only regret not having had the courage to do it many years ago…but as they say, better late than never 😉

Here is a list of the main reasons that led me to become a vegetarian, that I think can be important for my Readers as food for thought…to these points must be added the fact of stopping to contribute personally to animals killing as a source of food (I know this can be shared more or less, but as I wrote earlier it has become essential for me to live my personality in a consistent manner ) !

  • Intensive farming causes major environmental damage in terms of pollution and exploitation of environmental resources;
  • Meat is a significant source of cholesterol, saturated fat and antibiotics, that are seriously harmful to our health;
  • Worldwide fish consumption is leading to the collapse of marine ecosystems due to exploitation through fishing and producing nourishment needed for the development of fish farms themselves; fish also contains many pollutants (derived directly from known pollution of our seas)…it’s about mercury, dioxin, and other deleterious substances;
  • Medical and scientific research proved that health of a human being is proportional to the percentage of plant origin foods that compose his diet. Plant foods can give us protein, omega-3 and omega-6, just as meat and fish do, but with so many vitamins and minerals in addition, without any cholesterol and harmful fats, avoiding direct killing of other living beings and considerably reducing the environmental impact that food mass production has on the world in which we live.

I want to conclude this short (but I think quite exhaustive) list with the phrase that struck me most in reading books regarding the vegetarian choice…this adds to the reasons I expressed before another good one, a real, deep spiritual renewal

Now I can look at you in peace; I don’t eat you any more.

Franz Kafka

 

Rispondi

CONSIGLIA Torta di mais
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: