Spaghetti di konjac con arachidi e verdure al coriandolo | Shirataki noodles stir-fry with peanuts {vegan recipe}

Spaghetti di konjac con arachidi e verdure Shirataki noodles stir-fry

Scroll down for English version

Viaggiare, una meravigliosa possibilità per arricchire spirito e corpo.

Personalmente trovo sia particolarmente vero nel mondo asiatico, con il quale ho avuto un primo contatto grazie ad un bellissimo viaggio in Indonesia, e con il quale spero presto di potermi arricchire ancora scoprendo altre terre, i loro popoli e le loro tradizioni…

Parlando di cucina, i sapori asiatici sono oramai talmente diffusi anche in Italia tanto che è normale trovare in ogni città più locali di cucina cinese, giapponese o thailandese… ed in ogni supermercato l’angolo dei prodotti orientali. E’ proprio in uno di questi “angoli” che la mia attenzione è caduta qualche giorno fa, ispirata da un’intensa voglia di sapori delicati e speziati come solo la cucina asiatica sa proporre! 

Attratta dagli ormai tantissimi tipi di noodles, di soia, riso, ecc…  ho deciso di provare gli spaghetti di konjac.

Molti di voi (come me al supermercato quel giorno) vi chiederete cos’è il konjac! 
Ebbene, il konjac è una radice tipica della zona sud-est asiatica, dove viene utilizzata da oltre 2000 anni sia come verdura che sotto forma di farina, per le sue proprietà addensanti. Ha un apporto calorico praticamente nullo perché è composta essenzialmente da glucomannano, una fibra solubile che non viene assorbita dal nostro organismo; nonostante ciò fornisce un buon apporto di minerali (calcio, fosforo, ferro, zinco, manganese, cromo e rame) e proteine (contenute circa per il 10%). Essendo inoltre senza glutine, è adatta anche a coloro che soffrono di celiachia.

Ho letto qualche parere contrastante su questa radice, perché pare che il glucomannano possa interferire con l’assorbimento di alcuni medicinali. Il mio consiglio è, come sempre, la moderazione. Un buon piatto di shirataki di konjac ogni tanto non può che fare bene al palato… e anche alla mente, offrendovi un piccolo gustoso viaggio! 

Sono sincera, in genere i miei tentativi di emulare gli ottimi sapori della cucina asiatica non mi hanno mai soddisfatta del tutto ma… i miracoli accadono, quindi eccomi qui a raccontarvi questa deliziosissima ricetta dal sapore orientale, made in RicetteVegolose 🙂

Pronti a partire insieme a me?

Spaghetti di konjac con arachidi e verdure Shirataki noodles stir-fry

Spaghetti di konjac con arachidi e verdure al coriandolo
 
Prep time
Cook time
Total time
 
Autore:
Tipologia: Primo piatto
Cucina: Vegan, senza glutine
Porzioni: 1-2
Ingredienti
  • 200g di spaghetti di konjac
  • 1 cucchiaio di olio di sesamo
  • 1 spicchio di aglio
  • 1 fettina di radice di zenzero fresca
  • peperoncino fresco q.b. (facoltativo)
  • 2 carote
  • 7-8 foglie di cavolo bianco
  • 2 cucchiai di arachidi sgusciate
  • 2-3 foglie fresche di coriandolo (o 1 cucchiaino di foglie essiccate)
  • 2 cucchiai di salsa di soia (senza glutine)
  • semi di sesamo q.b.
Procedimento
  1. Preparate gli spaghetti di konjac come indicato nelle NOTE. Metteteli da parte.
  2. Tagliate le carote a rondelle e le foglie di cavolo a striscioline.
  3. Scaldate l'olio di sesamo in un wok o in una padella antiaderente insieme all'aglio ed allo zenzero tritati finemente. Se amate il piccante, aggiungete del peperoncino fresco tritato.
  4. Appena sentite il profumo dell'aglio, aggiungete in padella le carote e le foglie di cavolo e fatele stufare coperte da un coperchio per 5 minuti, a fuoco bassissimo.
  5. Nel frattempo tostate leggermente (e separatamente) le arachidi ed i semi di sesamo usando una padellina antiaderente, senza aggiungere grassi.
  6. Aggiungete alle verdure in padella le foglie di coriandolo tritate, le arachidi tostate e gli spaghetti di konjac. Unite un paio di cucchiai di salsa di soia, alzate il fuoco al massimo e fate saltare gli spaghetti per pochi minuti, fino a quando il fondo di cottura risulta ben asciutto.
  7. Impiattate, cospargete con i semi di sesamo tostati e servite subito.
Note
Come preparare gli spaghetti di konjac (da prodotto conservato in acqua):
- Versate gli spaghetti dalla loro busta in un colino, eliminando l'acqua di conservazione;
- Sciacquate gli spaghetti mescolandoli sotto acqua corrente per circa un minuto;
- Sbollentate gli spaghetti in acqua salata per 2 minuti (facoltativo), scolateli bene;
- Aggiungete gli spaghetti in padella agli ingredienti scelti per il condimento e saltateli a fiamma vivace fino a che il fondo di cottura è asciutto.

Con questa ricetta partecipo al contest “Sedici: l’alchimia dei sapori” per l’abbinamento arachidi e foglie di coriandolo, proposto da Betulla.

Vi ricordo che trovate le RicetteVegolose anche su Facebook, Twitter, InstagramBloglovin’Google+.
A presto 😉
Alice

english

Travelling, a wonderful opportunity to enrich our body and spirit.

I personally find it particularly true in the Asian world, I went there for the first time making a beautiful holiday to Indonesia. I hope to continue to enrich myself discovering other lands, their people and traditions…

Talking about food, Asian flavors are now so widespread that it is normal to find Chinese, Japanese or Thai restaurants in our cities… and in every supermarket we find the oriental products corner. Inspired by an intense desire for delicate and spicy flavors, as only Asian cuisine can give, I decided to try konjac noodles.

If you are wondering what is konjac: it’s a root typical in southeast of Asia, used since 2000 years ago as a vegetable and as a flour, for its thickening properties. It has almost no calories because it is mainly composed by glucomannan, a fiber that is not absorbed by our body. In spite of this, the konjac root provides a good supply of minerals (calcium, phosphorus, iron, zinc, manganese, chromium and copper) and proteins (about 10%). It is also suitable for those who suffer from celiac disease as it’s gluten free.

So, a good plate of konjac noodles can offer a healthy and tasty little trip to Asia. This is my easy veggie stir-fry, enirched with peanuts for a crunchy, filling asian pasta dish full of flavor and proteins 😉

Ready to take off with me?

Shirataki noodles stir-fry with peanuts {vegan and gluten free}
Serves 2
Write a review
Print
Prep Time
10 min
Cook Time
15 min
Total Time
25 min
Prep Time
10 min
Cook Time
15 min
Total Time
25 min
Ingredients
  1. 200g shirataki noodles
  2. 1 tablespoon sesame oil
  3. 1 clove of garlic
  4. 1 slice of fresh ginger root
  5. fresh chilli q.s. (optional)
  6. 2 carrots
  7. 7-8 white cabbage leaves
  8. 2 tablespoons of shelled peanuts
  9. 2-3 fresh coriander leaves (or 1 teaspoon dried)
  10. 2 tablespoons soy sauce (gluten-free)
  11. black sesame seeds
Instructions
  1. Prepare the konjac noodles (see Notes at the bottom). Set aside.
  2. Cut the carrots into slices and the cabbage leaves into strips.
  3. Heat the sesame oil in a wok or a non-stick pan with finely chopped garlic and ginger. If you like, add fresh chopped chilli.
  4. As soon as you feel the smell of garlic add carrots and cabbage, cover with a lid and simmer at low heat for 5 minutes.
  5. Meanwhile toast lightly (and separately) the peanuts and sesame seeds using a non-stick pan, without adding any fat.
  6. Add to the vegetables in the pan chopped coriander leaves, toasted peanuts and shirataki noodles. Add the soy sauce, raise the heat and go on cooking for a few minutes, just until the stir-fry will be dry.
  7. Sprinkle with toasted sesame seeds and serve immediately.
How to prepare shirataki noodles (from product packed in water)
  1. - Pour the spaghetti in a colander, discard all their water;
  2. - Rinse noodles under running water for about a minute, tossing them well;
  3. - Boil the spaghetti in salted water for 2 minutes (optional) then drain them;
  4. - Add the spaghetti to the pan with the chosen sauce and stir-fry until the preparation is dry.
RicetteVegolose http://www.ricettevegolose.ifood.it/

I remind you can follow RicetteVegolose also on FacebookTwitter, Instagram, Bloglovin’ and Google+.
See you next recipe!
Alice 

31 Comments

  • 2 anni ago

    Ho in casa TUTTI gli ingredienti, inclusi gli spaghetti di konjac, che però io ho acquistato disidratati. Il procedimento per prepararli è però analogo agli altri: si immergono in acqua bollente per 5 minuti, si sciacquano sotto l’acqua corrente e poi si sbollentano di nuovo.
    Inutile usare acqua salata: il konjac non assorbe il sale.
    Questo è il motivo per cui, dopo averli provati una volta, ho lasciato da parte il pacchettino: occorre trovare un condimento sufficientemente sapido da coprire il fatto che abbiamo di fronte degli spaghetti non salati.

    Detto questo, il tuo piatto mi stuzzica parecchio e gli ingredienti mi sembrano per l’appunto sufficientemente saporiti da superare questo inconveniente. Come dire che li devo provare. 😉

    Un abbraccio!

    • 2 anni ago

      Ciao Mapi! Grazie per il tuo commento molto utile, ti garantisco che questo condimento è molto saporito e il risultato finale lascia il palato davvero appagato! Fammi sapere la tua opinione quando proverai la ricetta ? un abbraccio!

  • 2 anni ago

    Che piatto particolare Alice! Punto primo adoro la ciotolina in cui hai servito gli spaghetti, inoltre leggendo questo tuo post ho imparato un sacco di cose nuove, e ora vado a leggermi l’articolo sul tuo viaggio in Indonesia ^^
    Bacini e buona settimana dolcezza!

    • 2 anni ago

      Dolce Chiara, sono felice che ti piaccia la ricetta ciotolina compresa ☺️ A me piace tanto cimentarmi con ingredienti e ricette particolari, che ogni tanto mi facciano anche viaggiare un po’ con la mente 😉 Buona settimana anche a te <3

  • 2 anni ago

    Mi piace scoprire nuovi ingredienti e questi spaghetti mi hanno davvero incantata..soprattutto con i tuoi deliziosi abbinamenti, complimenti cara e felice serata <3

    • 2 anni ago

      Zia cara sono felice di averti colpita con questo piattino delizioso 🙂 Un abbraccio e felice settimana :*

  • Pancetta Bistrot
    2 anni ago

    Che bello Alice trovare un super piatto asiatico anche qui:) Gli shirataki li conosco bene, in Giappone si usando tantissimo, si aggiungono nelle zuppe insieme a tanti altri ingredienti!
    bellissimo il tuo piatto, leggero e delizioso:)
    Bravissima!!
    Un abbraccio grande^^
    L.

    • 2 anni ago

      Ciao Laura! Io invece gli shirataki non li conoscevo, ne sono rimasta davvero conquistata sono facilissimi da preparare e versatilissimi! Non vedo l’ora di sperimentare altre ricette 😉 Grazie per la visita, a presto <3

  • 2 anni ago

    Non li conoscevo, ma mi ispirano parecchio… grazie per il viaggio di fantasia!

    • 2 anni ago

      Ciao Daria cara! Te li consiglio se a casa apprezzate i sapori orientali, sono facilissimi e velocissimi da preparare, e si prestano ad essere conditi in tanti modi! Felice di averti offerto un gradito, piccolo viaggio 😉 A presto!

  • mumcakefrelis77
    2 anni ago

    Alice con me sfondi una porta aperta! Ho scoperto i konjac anni fa e non li ho più lasciati, io li adoro e in questa versione non li ho ancora provati. Rimedio presto 😉

    • 2 anni ago

      Bravissima allora! Questo condimento vedrai li esalta tantissimo, trasformandoli in un piatto leggero ma molto saporito 😉

  • 2 anni ago

    Anche io sono stata in Indonesia, l’estate scorsa, e ne sono rimasta folgorata!
    Il konjac non l’ho mai provato però, devo rimediare a questa lacuna 😉 già sento il profumo d’oriente che mi accarezza l’appetito. Un bacino

    • 2 anni ago

      Impossibile non innamorarsi di una terra tanto ricca di storia, valori e natura incontaminata <3 Devi proprio provarlo questo piattino, così potrai tornarci (almeno con la mente) <3 :*

  • Ciao Alice, vedo che ce l’hai fatta a creare un bel piatto orientale degno di questo nome 😉 bravissima!! Mi piace molto la ricetta, le foto e quella ciotola!! Io proprio oggi mi sono fatta i vermicelli di soia, che ho capito essere molto simili da questi spaghetti di konjiac che hai usato tu! Ancora complimenti, penso che proverò presto questa tua versione 😉

    • 2 anni ago

      Ciao cara <3 Si assomigliano tanto ai vermicelli di soia, ma quelli di konjac li trovo molto migliori, sono meno collosi e "viscidi" ;) Ti ringrazio tanto per i complimenti e ti suggerisco di provare il buonissimo condimento che ho sperimentato, perfetto per qualsiasi tipo di noodle! Un abbraccio <3

  • 2 anni ago

    Mai assaggiati questi spaghetti ma amo molto i sapori orientali e questo piatto deve essere una favola! Brava Alice!!
    Buona serata!!

    • 2 anni ago

      Se ami i sapori orientali, gli spaghetti di konjac con questo buon condimento speziato e saporito fanno per te 😉 In realtà come ho già suggerito, la ricetta si può anche rifare con altri tipi di noodles, qualora quelli di konjac non si riescano a reperire (dalle mie parti sono comparsi solo di recente)! Grazie mille per i complimenti, felice serata anche a te :*

  • 2 anni ago

    Mi hai fatto tornare indietro di vent’anni! Io li ho mangiati proprio in Indonesia. Da fare assolutamente con questo abbinamento. Bello il set allestito ? Vado a leggere del viaggio ❤️

    • 2 anni ago

      Buongiorno cara, felice di averti evocato dei bei ricordi <3 Se proverai la ricetta, ti sentirai trasportata nella favolosa Indonesia ancor di più ;) Grazie per i complimenti, un abbraccio <3

  • 2 anni ago

    Adoro la cucina orientale, anche se ahimè non sono mai stata in oriente. ho scoperto un market orientale molto fornito qui nella mia città che saccheggio
    puntualmente, conosco gli spaghetti di Konjac e la prossima volta che li compro proverò di sicuro il tuo condimento 🙂

    • 2 anni ago

      Ciao Giovanna! Mi fa molto piacere, sentirai che bontà 😉 Un abbraccio!

  • MARI
    2 anni ago

    eccoli qui i famosi konjac! li ho provati una volta, non mi hanno entusiasmato molto, forse perchè li avevo conditi come normali spaghetti. Se avrò occasione proverò la tua versione, anche se resto dell’idea che in versione “zupposa” rendono di più! concordi? 😉

    • 2 anni ago

      Carissima! Ecco io invece al contrario, non li ho mai provati in una zuppa, devo cimentarmi 😉 Saltati con verdura, soia e spezie come ho fatto in questo caso sono favolosi, assorbono tutti i sapori e da pasta assolutamente senza carattere diventano deliziosi! Facciamo così, io provo la zuppa e tu saltati poi ci riscambiamo le opinioni 😀 Un abbraccio :*

  • Virginia Sementilli
    2 anni ago

    Fare un viaggio nei paesi asiatici è il mio sogno da tanto tempo, chissà prima o poi! Non conoscevo gli spaghetti di konjac, molto interessante sia il piatto che le tue info sulla radice, grazie!!! Un abbraccio e buona serata!

    • 2 anni ago

      Ti auguro proprio di poterlo fare prima o poi, è un mondo che conquista e affascina… non solo in cucina 😉 Un abbraccio buona serata anche a te!

  • quanto mi piace la cucina etnica!!! Adoro viaggiare, anche solo col palato!! Brava come sempre Alice!! ^_^

    • 2 anni ago

      Si anche io amo viaggiare, fisicamente ma anche col palato quando proprio non si può far di meglio 😉 Grazie un abbraccio!

  • 2 anni ago

    Adoro la cucina etnica e da un po’ di tempo non riesco a dedicarmici, ma questa tua ricetta la devo proprio provare. Un abbraccio e buona domenica!

    • 2 anni ago

      Provala, è semplicissima e il risultato è garantito 🙂 Buona domenica anche a te :*

Rispondi

CONSIGLIA Torta di mais
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: