Biscotti pan di zenzero (ricetta senza burro) | Gingerbread man cookies (dairy-free and vegan recipe)

 

biscotti pan di zenzero senza burro vegan dairy free gingerbread man cookies

Scroll down for English version

Tre donne diverse, una passione comune, destini uniti da un filo sottile…

Su quello stesso filo i loro sogni danzano in un equilibrio incantevole, fragile e delicato, ma sostenuto dalla determinazione che è nel cuore di ogni donna.

Non permettiamo mai, a niente e nessuno, di spezzare il filo che sorregge i nostri sogni…perché solo così spiccheranno il volo!

Questo pensiero nasce da una simpatica coincidenza: di recente ho conosciuto Valentina, che a sua volta conosceva già mia sorella, grazie alla passione e talentuosità che le accomuna nel campo della pasticceria.

Nel partecipare ad un gioco di scambio di ricette tra blogger del gruppo Bloggalline, il destino mi ha abbinata proprio alla bravissima Valentina…e così mi sono trovata a sognare tra i suoi dolci meravigliosi, alla ricerca di una ricetta da realizzare.

Quando leggo un post di Valentina penso inevitabilmente a mia sorella ed al loro sogno comune di affermarsi nel campo della pasticceria. Anche io amo cucinare ed in particolare fare dolci, ma a differenza delle due pasticcere in questione…io sono una pasticciona!

Alle loro torte, crostate e dessert al cucchiaio dall’aspetto meraviglioso (e dalla realizzazione non sempre “for dummies”), io contrappongo le mie alternative semplici, gustose e salutari ai dolci tradizionali…ricette in cui la ricerca di un risultato che possa soddisfare il palato con un sano apporto nutrizionale spesso è in primo piano rispetto alla presentazione.

Ciò accade non certo perché i dolci “sani” non possono essere anche belli, ma semplicemente perché le mie abilità e le intenzioni nel provare e creare ricette sono diverse da quelle di un vero e proprio pasticcere; ma alla base di tutte le ricette che creo, realizzo e fotografo c’è una stessa meravigliosa, reale passione, la stessa che fa preparare a Valentina ed a mia sorella i loro dolci meravigliosi.

Credo che ognuno di noi ed in particolare le donne, a volte messe in difficoltà dalle circostanze di una vita non facile, non debba mai mollare le proprie passioni e soprattutto non permettere a nessuno di calpestare la voglia di coltivarle, facendone qualcosa di sempre più bello ed importante.

Tornando alle ricette, che sono poi il tema principale di questo blog, oggi vi propongo qualcosa che mi ripromettevo di provare da tempo…i famosi, che dico famosissimi, biscotti Pan di Zenzero!

Per il sopracitato gioco di scambio, la ricetta arriva dal blog La Maison de beurre; mi sono permessa di variare solo un paio di ingredienti (Valentina mi perdonerà), perché nella mia piccola “pasticceria” controcorrente, che è anche la cucina di una vegetariana salutista, è praticamente impossibile trovare del burro e la farina 00…non si è mai vista 🙂

Per sostituire il burro con ingredienti più salutari, senza perdere la friabilità e croccantezza che i biscottini devono avere, ho messo in pratica il trucco imparato sulla Guida Galattica per Vegetariani: l’utilizzo di una piccola parte di burro di cocco insieme all’olio il quale, come la mitica Jules insegna, comincerà a risolidificarsi man mano che i biscotti raffredderanno, donando loro una croccantezza impossibile da ottenere con il solo olio. Ho messo in pratica questo suggerimento varie volte e, assaggiati i risultati, vi ricorro sempre quando voglio ottenere frolle friabili e croccanti proprio come quelle tradizionali preparate col burro vaccino.

Se poi sostituirete anche il miele, che personalmente ho preferito mantenere per il prezioso aroma che dona a questo impasto, avrete anche un’ottima ricetta per biscotti Pan di Zenzero veganiUn sostituto vegan che potrebbe donare un aroma simile è a mio avviso il malto d’orzo, il più aromatico tra i malti di cereali.

Questa ricetta permette di realizzare in modo semplice e veloce i biscotti Pan di Zenzero più friabili e deliziosi che io abbia mai assaggiato!

Data la provenienza della ricetta non avevo dubbi, è questa d’ora in poi la ricetta ufficiale per i famosi gingerbread man a casa RicetteVegolose. Ci delizieranno nel periodo tipico delle feste di Natale, ma non solo, tutto questo grazie a Valentina <3

Biscotti pan di zenzero (ricetta senza burro)
 
Ricetta originale tratta dal blog La Maison de beurre di Valentina Visaggi.
Autore:
Tipologia: Biscotti
Cucina: Vegetariana, Vegan
Ingredienti
  • 150 gr di zucchero di canna
  • 25 ml di miele (malto d'orzo per la versione vegan)
  • 50 ml di acqua
  • 100 gr di burro (che ho sostituito con 20 gr di burro di cocco più 80 gr di olio di mais)
  • 350 gr di farina (io ho usato farina di farro)
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1 cucchiaino di chiodi di garofano
  • 1 cucchiaino di baccelli di cardamomo
  • zeste grattugiata di un’arancia Bio
  • 5 gr di lievito in polvere
Procedimento
  1. Mettere in un pentolino l’acqua, il miele e lo zucchero, i baccelli di cardamomo appena incisi ed i chiodi di garofano, metterlo sul fuoco. Appena raggiunto il bollore spegnere e lasciare in infusione.
  2. In una ciotola bella ampia mettere il burro di cocco e l'olio di mais, tutte le spezie e le zeste.
  3. Versare il liquido bollente, da cui dovrete eliminare i baccelli di cardamomo ed i chiodi di garofano, sul burro e le spezie e mescolare (Valentina dice che l’odore che ne salirà sarà divino, lo confermo!!!).
  4. Quando il burro sarà completamente sciolto unire in un sol colpo la farina in cui avremo setacciato il lievito. Amalgamare velocemente il tutto aiutandosi prima con una spatola e poi con le mani, ottenendo un impasto scuro, profumatissimo e per nulla appiccicoso (in caso contrario unire un po' di farina).
  5. Formare un panetto, avvolgerlo nella pellicola e far riposare in frigo almeno 2h, anche tutta la notte.
  6. Riprendere il panetto e ammorbidirlo con le mani, stendere con il mattarello fino a 5 mm circa di spessore e stampinare i biscotti.
  7. Disporre i biscotti sulla teglia da forno ricoperta con carta forno poi cuocere a 180°C per 5-6 minuti; controllare costantemente gli ultimi minuti di cottura perché questi biscotti tendono a cuocersi in fretta. Nel mio forno ho dovuto proseguire la cottura per un paio di minuti.
  8. Sfornate e lasciate raffreddare prima di gustare al meglio il sapore speziato di questi meravigliosi biscottini.
Note
Conservate i biscotti pan di zenzero in un contenitore di latta; si mantengono a lungo, anche 1 mese, diventando sempre più buoni!

Con questa ricetta partecipo a…

IMG_4602

Vi ricordo che potete seguire RicetteVegolose anche su Facebook, InstagramBloglovin’ eGoogle+.
Alla prossima ricetta!

Alice 

english

Thanks to a food blogger recipe swap I had the chance to prepare something I was longing for a long time…the famous gingerbread man cookies!

This gingerbread cookies recipe belongs to Valentina, from La Maison de beurre; I allowed myself to vary only two ingredients (Valentina forgive me), because in healthy vegetarian kitchen it’s impossible to find butter and no one has ever seen white pastry flour 🙂

To replace butter with healthier ingredients without losing the crunchiness that these cookies should have, I used a really valid trick: the use of a small portion of cocoa butter along with oil. As the cookies cool down butter becomes solid, giving the cookies a crispness you can’t obtain using oil alone. I tried this trick several times and, tasted the results, I always use it when I want to get crunchy shortcrust pastry, just like the traditional one prepared with butter.

If you will replace honey with something aromatic like barley malt syrup, you’ll also have a good recipe for vegan gingerbread cookies. 

This easy recipe allows you to prepare quickly the most crunchy and delicious gingerbread man cookies I’ve ever had! Thanks to Valentina I now have my best recipe for spicy cookies I’m gonna prepare at Christmas, and everytime I long for them 😉

Gingerbread man cookies (dairy-free and vegan recipe)
A recipe for delicious, spicy crunchy gingerbread cookies.
Write a review
Print
Ingredients
  1. 150 gr brown sugar
  2. 25 ml honey (barley malt syrup for the vegan version)
  3. 50 ml water
  4. 100 gr butter (which I replaced with 20g of coconut butter plus 80 grams of corn oil)
  5. 350 gr flour (I used spelt flour)
  6. 1 teaspoon ground ginger
  7. 1 teaspoon cinnamon
  8. 1 teaspoon cloves
  9. 1 teaspoon cardamom pods
  10. grated zest of one orange
  11. 5 gr of baking powder
Instructions
  1. Put in a pot the water, honey and sugar, lightly mashed cardamom pods and cloves. Just bring to a boil, leave from the stove and rest.
  2. Put solid coconut butter and corn oil, all spices and orange zest in a large bowl.
  3. Pour the boiling liquid, from which you have to eliminate cardamom pods and cloves, over the butter and spices and mix well.
  4. When butter is melted add the flour, sifted with yeast. Mix quickly using a spatula and then with your hands to obtaining a dark, fragrant dough.
  5. Close the cookie dough in plastic wrap and rest in refrigerator for at least 2 hours or overnight.
  6. When you are ready to shape the cookies, roll out the dough about 5 mm thick and cut it using molds, as you wish.
  7. Arrange the cookies on a baking tray covered with baking paper, then bake at 360°F for 5 to 6 minutes; check the cookies color during last few minutes of cooking, as they tend to burn in seconds. I had to continue baking just a couple of minutes more.
  8. Remove the tray from the oven and let cool down before enjoying the spicy flavor of these wonderful cookies.
Notes
  1. Keep the gingerbread man cookies in a tin box; you can preserve them up to one month and their flavour will get even better!
Adapted from La Maison de beurre by Valentina Visaggi
RicetteVegolose http://www.ricettevegolose.ifood.it/
I remind you can find my recipes also on Facebook, Instagram, Bloglovin’ and Google+.
See you soon :)
 
Alice

55 Comments

  • 2 anni ago

    Buonissimi Alice!!
    Un bacione!!

  • 2 anni ago

    Adoro i gingerbread…la versione vegetariana, non l’ho mai provata. Mi sa che questo natale sia la volta buona 😉 ricetta salvata <3

    • 2 anni ago

      Carissima <3 Questi biscottini speziati sono perfetti per il Natale...ma io che vado pazza per le cose speziate li rifarò un po' tutto l'anno! La ricetta è perfetta, il risultato davvero profumato, friabile e goloso. Spero piacerà anche a te! Un bacione :*

  • 2 anni ago

    Ho una voglia matta di sperimentare l’olio di cocco in un biscotto e tu (insieme alle altre bravissime blogger complici di questa ricetta) mi hai dato l’ottimo spunto di partenza 🙂
    Questi biscottini sono proprio speciali..esattamente come l’amicizia 🙂

    • 2 anni ago

      Cara :* devi assolutamente provare, per una scelta di salute preferisco l’olio al burro da anni, ma con il solo olio le frolle vengono morbide, non friabili e croccanti…la cosa ad essere sincera mi dispiaceva, perché vuoi mettere la bella sensazione quando si morde la pasta frolla tradizionale? Con questo trucco del burro di cocco combinato all’olio hai la stessa consistenza della pasta frolla tradizionale, ma senza burro vaccino…per me è stata la scoperta del secolo! E me lo potrai confermare 😉 un abbraccio <3

  • 2 anni ago

    Ma che carinissimi gli orsetti che stringono la mandorla! <3
    Sai che le tue foto diventano ogni giorno più belle? ^_^

    • 2 anni ago

      Sei troppo gentile Ale cara 🙂 Sto cercando di migliorare sempre più con le ricette…ed in modo particolare con le foto! Del resto l’occhio vuole sempre la sua parte, soprattutto a tavola!

  • letissia64
    2 anni ago

    Li adoro! Deliziosa la tua versione con la farina di farro!

    • 2 anni ago

      Carissima <3 Grazie! Pensa che sono piaciuti anche a mio marito, che in genere snobba le cose speziate...ma in questi biscotti le spezie creano un'armonia golosa irresistibile ;)

  • Io non sono vegana, ma siccome la mia è una cucina naturale e casalinga, non disdegno nessuna ricetta e non le etichetto; questi biscotti mi sembrano fantastici e il post molto bello; poi a mio avviso chi pasticcia, crea e sperimenta, quindi ben venga! Un bacio cara ?

    • 2 anni ago

      Elisa cara è un piacere leggerti, anche io come te non amo le etichette, anche se per correttezza nei confronti di chi cerca ricette specifiche in rete, indico sempre se si tratta di ricetta vegetariana o vegana. Amo sperimentare e dare e prendere ispirazione da tutti, qualunque sia l’orientamento culinario 😉 Mi fa molto piacere che tu abbia gradito il post e non vedo l’ora di venire a trovarti sul tuo blog! A prestissimo :*

  • La Mora Romagnola
    2 anni ago

    Ricetta aggiudicata! Ti faccio una domanda: quando scrivi zucchero di canna intendi quello beigiolino (si che parola orrenda) classico, quello della bustina del bar per intenderci o quello integrale, scuro, tipo muscovado etc?
    che son sempre in dubbio!

    • 2 anni ago

      Eheheh finalmente è apparsa anche su IFood! Io di solito uso zucchero di canna integrale Demerara, che comunque è beige e non umido come il muscovado…per questi biscotti, dal punto di vista della riuscita dell’impasto, andrebbe bene anche il muscovado…ma credo sia un po’ troppo aromatico, lo vedo meglio in preparazioni meno speziate 😉

  • io adoro i biscotti di pan di zenzero!! Buonissimi e bellissimi, brava Alice!!

    • 2 anni ago

      Anche io li adoro e fatti in casa sono davvero il top! Un bacione :*

  • 2 anni ago

    quanto amo i gingerbread..e in versione vegan sono proprio da provare!!
    Baci baci

    • 2 anni ago

      Questa ricetta rivisitata dei gingerbread cookies non ha nulla da invidiare agli originali…ha piacevolmente conquistato anche i miei amici 😉 Baci altrettanto :*

  • 2 anni ago

    Adoro letteralmente i biscotti pan di zenzero! Mi hai fatto sorridere Alice, è proprio vero, nelle nostre cucina burro e farina 00 praticamente non ci entrano e qualche pasticcere inorridirà, ma i dolci buoni li riusciamo a fare anche noi e i tuoi biscotti ne sono la dimostrazione. Sono anche molto belli. Brava!!!

    • 2 anni ago

      Silvia cara, meno male che c’è qualcuno che la pensa come te, altrimenti mi sentirei davvero matta da legare 🙂 Volendo sempre coniugare la grande golosità mia e della mia famiglia con la salute, adoro preparare dolci sani per le colazioni e merende di tutti i giorni, per lasciare quelli più tradizionali e meno salutari per le occasioni importanti o i giorni di festa…a meno che non sia io a preparare il dolce! Sono felice che hai apprezzato i miei biscottini pan di zenzero, se sei un’amante ti consiglio assolutamente di provarli…sono facili facili e davvero buoni. Ti ringrazio e ti abbraccio, a presto!

  • 2 anni ago

    Bellissimi i biscotti, bellissimo lo scambio di ricette ( ho partecipato anche io)
    Splendida foto!!
    Piacere di conoscerti!!
    Lisa

    • 2 anni ago

      Ciao Lisa piacere anche mio, lo scambio è stata davvero una bella idea non vedo l’ora di partecipare al prossimo! Grazie per la visita che ricambierò presto, un abbraccio 🙂

  • Adoro questi biscottini, e la versione vegana è molto interessante (sebbene io non sia vegana, mi piace imparare sempre cose nuove ^_^ ).
    Che bello, sento già profumo di Natale 😀

    • 2 anni ago

      Ciao Ale piacere di conoscerti 🙂 Anche io non sono vegana al 100% ma amo le alternative più sane e questi biscottini lo sono, senza rinunciare né alla consistenza frolla originale né al gusto 😉 A presto!

  • 2 anni ago

    Come sono carini questi biscottini e pure senza burro, da fare assolutamente, bravissima!

    • 2 anni ago

      Ciao Veronica, sono felice che ti piacciano i miei pan di zenzero romanticoni <3 Lo shabby è il mio stile preferito perciò verrò presto a conoscere la tua casetta virtuale! Un abbraccio :)

  • 2 anni ago

    Questi biscotti devono essere strepitosi , non sono vegana ma vario molto in cucina , soprattutto da quando sono celiaca ho imparato a vedere il cibo con occhi diversi… 😉 complimenti per il tuo blog !

    • 2 anni ago

      Ciao Elisa, grazie sei davvero tanto gentile <3 Questi biscottini sono proprio ottimi, e non dovrebbe essere difficile realizzarli anche senza glutine ;) Un abbraccio a presto!

  • 2 anni ago

    Gli orsetti che amano gli abbracci sono speciali… ecco, io vorrei che più persone somigliassero a loro, che capissero quanto è bello stringere e proteggere ciò che si ama!
    Grazie di essere passata sul mio blog, così sono potuta venire qui… e con questa ricetta mi hai trasmesso tenerezza! 🙂

    • 2 anni ago

      L’abbraccio è il gesto più bello che esista <3 Felice di averti trasmesso un attimo di tenerezza, e felice di leggerti! A presto buona serata :)

  • 2 anni ago

    Tenerissimi gli orsetti che abbracciano la mandorla! Li farò nella versione vegana. Ciao! 🙂

    • 2 anni ago

      Grazie 🙂 Sentirai che bontà questi dolci biscottini! Un abbraccio!

  • Alice
    2 anni ago

    Ciao, complimenti per il tuo sito, è molto bello e ho notato un paio di ricette con la farina integrale (è da mesi che ho abbandonato le bianche e uso solo farina integrale), bello! Mi segno questa ricetta per il prossimo Natale! 😉 Mi aggiungo ai 1000 complimenti che hai ricevuto per gli orsacchiotti che stringono la mandorla: troppo belli! Ma esattamente in quale fase della ricetta hai messo la mandorla tra le zampette degli orsetti? “Le braccia” degli orsetti non si spezzano durante la cottura? Ti ringrazio, ciao Alice

    • 2 anni ago

      Ciao Alice, grazie mille per i complimenti sei carinissima! Io utilizzo solo farine integrali o semintegrali, perciò tutte le ricette che trovi su questo sito potranno esserti di ispirazione 😉
      Le mandorle tra le braccia degli orsetti le ho messe sui biscotti ancora crudi, subito prima di infornarli. L’accortezza fondamentale è quella di non tirare l’impasto troppo sottile, non meno di 3-4mm. Una volta ricavati gli orsetti, basta appoggiare la mandorla sulla “pancia”, poi chiudere le braccia sulla mandorla spingendole delicatamente con un dito. Durante la cottura la forma dei biscotti rimane perfetta, io ne ho fatti tanti e non se ne è spezzato uno… a proposito, mi hai proprio messo voglia di rifarli perché oltre che carini sono proprio deliziosi! Grazie a te per la visita buona giornata 🙂

  • Alice
    2 anni ago

    Grazie per la tua risposta, cara! Usi solo farine integrali o semi-integrali? E chi ti lascia più?! 😉 Ciao, Alice PS Se trovo una formina ad orsetto, la compro, e li faccio anch’io! Ma togliendo le spezie e usando scorza di arancia o limone bio; poi a Natale li rifarò con cannella e zenzero! 🙂

    • 2 anni ago

      La frolla di questa ricetta è davvero unica, saranno ottimi anche con arancia e limone e di qualsiasi forma vorrai (anche se l’orsetto, lo sappiamo, ha tutto il suo fascino). Poi se ti va fammi sapere se ti sono piaciuti 😉 Buona giornata!

  • Sara
    2 anni ago

    Ciao Alice, questi biscotti sono buonissimi, li ho fatti ieri! Ho visto la tua ricetta sabato , ho comprato gli ingredienti che mi mancavano e li ho preparati. Purtroppo non ho lo stampino dell’orsetto, ma appena lo compro li rifarò! 😉 PS Ho dato un’occhiata ad alcune ricette sul tuo sito (complimenti, è davvero fatto bene, e le tue ricette mi sembrano anche salutari) e in queste ricette noto che non hai usato le farine bianche! Io non sto più usando le farine bianche, e devo dirti che non ne sento affatto la mancanza! Uso a volte le farine integrali 1 o 2, e quasi sempre la farina “integrale-integrale”, tipo 3. E provo una soddisfazione incredibile quando i tuoi amici, scettici sulla farina integrale e ignari del tipo di farina usato, apprezzano il piatto e non si rendono conto che la farina utilizzata è quella che denigrano, perché la ritengono amara, indigesta, etc. etc.! 🙂 Posso disturbarti chiedendoti alcune info sulla farina integrale? Grazie, ciao Sara

    • 2 anni ago

      Buongiorno Sara, sono davvero felice che questi biscotti ti siano piaciuti, e ti ringrazio di cuore per i complimenti 🙂 Le mie ricette rispecchiano il mio stile di vita, sono sempre attenta alla scelta degli ingredienti affinché siano salutari, ma senza sacrificare il gusto! Nella mia dispensa si trovano solo alimenti integrali e semintegrali, con ogni ricetta cerco di dimostrare che questa scelta non è solo preziosa per la salute, ma anche per il palato poiché i cereali, le farine, ed in generale tutti gli alimenti meno lavorati possibile ci regalano tante sostanze nutritive e sapore in più, è solo questione di allenare il palato a riscoprire il sapore delle cose genuine!
      Sono a disposizione volentieri per qualsiasi informazione sulla farina integrale, se vuoi puoi scrivermi via e-mail a ricettevegolose@gmail.com oppure anche tramite messaggio alla mia pagina Facebook ricettevegolose.com.
      Buona giornata, a presto 😉

  • Alice
    2 anni ago

    Ciao cara, sai che non riesco a trovare lo stampino dell’orsetto?! Sino a ieri, me lo ritrovavo sempre sotto gli occhi quando girovagavo nei negozi di casalinghe ed oggi che lo voglio, non lo trovo più… E’ la legge di Murphy, no? ;-)
    Posso intervenire sull’argomento domande farina integrale degli ultimi commenti? Alice, puoi rispondere gentilmente via blog? Anche e me interesserebbe parecchio, e sono sicura che è così anche per altri tuoi fans 🙂 
    Alice, una domanda che ti volevo già fare quando avevi risposto al mio commento: la tua cucina – ed è quella che sto realizzando anch’io da qualche mese- è quella che viene definita “macrobiotica”?
    Grazie, buona giornata, Alice

    • 2 anni ago

      Ciao Alice, piacere di rileggerti! Purtroppo è sempre così, quando una cosa serve… non la si trova mai! Ma sono certa che prima o poi per caso spunterà un bell’orsetto tagliabiscotti 😀
      Non ho mai pensato ad un post sulle farine integrali perché, sono sincera, è un argomento su cui si trovano già tantissime informazioni in rete. Ma se può essere utile a chi segue il mio blog, è una cosa a cui posso dedicarmi, molto volentieri 😉 Ti invito magari ad inviarmi le tue domande/dubbi per e-mail così da avere un’idea delle informazioni che potrebbero essere più utili da inserire in un post dedicato, appunto, alle farine integrali!
      La mia cucina non è strettamente macrobiotica, ma la cucina macrobiotica è tra le mie ispirazioni. Spesso, inconsapevolmente, mi rendo conto di creare ricette che potrebbero essere considerate macro 🙂
      Buona giornata anche a te, a presto!

  • Milly
    1 anno ago

    Ciao Alice, ieri ho visto questa ricetta, mi è piaciuta da morire, e ho cercato subito i miei stampini per biscotti, ma non li trovo, chissà dove sono finiti 🙁 eppure non vivo in un castello 😉 Una curiosità: penso che lo stampino per orsetto sia universale, standard, ma le braccine sono abbastanza lunghe per tenere una mandorla? in altre parole: l’orsetto non ha il braccino corto? .-D Scherzi a parte, appena ritrovo i miei stampini, voglio preparare questi biscotti, ma mi sembra che lo le braccia siano “corte”… Grazie per la ricetta, Milly

    • 1 anno ago

      Buongiorno Milly! Ti assicuro che la bontà di questi biscotti supera anche la loro bellezza, devi provarli assolutamente, piuttosto puoi prepararli tagliando l’impasto in rettangoli senza stampini, se proprio non li trovi 😉 Il mio stampino a forma di orsetto è molto piccolo, per farti capire un braccino è lungo mezzo centimetro, ma ti assicuro che non è troppo poco! Come puoi vedere dalle mie foto è sufficiente a trattenere la mandorla. La cosa fondamentale è appoggiare la mandorla sul “pancino” dell’orsetto e poi richiudere le braccine premendole sulla mandorla con delicatezza, per evitare di romperle. Fammi sapere quando li proverai e, se vuoi, condividi con me il risultato, lo pubblicherò volentieri sull’album della mia Pagina Facebook 😉 E non esitare a scrivermi per qualsiasi altro dubbio. Un abbraccio!

  • 1 anno ago

    Bellissimi questi orsetti li farò di sicuro con i miei bambini

    • 1 anno ago

      Grazie Concetta, mi fa molto piacere! Un abbraccio a tutta la famiglia allora 😉

  • paoletta
    1 anno ago

    ciao alice, sono MERAVIGLIOSIIIII! Posso chiederti dove hai comprato gli stampini? Io non ho stampini per biscotti, li ha mia sorella, ma la forma dell’orsetto mi sembra un po’ diversa dalla tua… Il tuo orsetto ha un po’di collo 🙂 mentre l’orsetto di mia sorella ha praticamente la testa attaccata alle braccia… e, dato che, per questa ricetta, le dovrò muovere per mettere la mandorla all’ interno, non credo che rimarrebbero integre 🙁 grazie, ciao paoletta ps anch’io li preparerò con i miei tesori, giulia e leonardo 🙂

    • 1 anno ago

      Ciao Paoletta, ti ringrazio sei gentilissima! Gli stampini, compreso quello dell’orsetto, sono un set bianco in plastica acquistato in un negozio della catena Co. Import, mi è capitato di vederli anche in altri negozi sempre di casalinghi… secondo me dovresti riuscire a rifare questi biscotti anche se il vostro orsetto non ha il collo, che in realtà è un punto delicato a rischio di rottura come le braccine 🙂 L’importante è operare con molta delicatezza quando si alzano le braccia per metterle sulla mandorla… sono felice che li proverai con i tuoi bimbi, poi fammi sapere mi fa molto piacere! Buon pomeriggio!

  • Sandy
    11 mesi ago

    Ciao Alice, non vedo l’ora di fare questi biscotti, da tempo ne cercavo un ricetta veg,complimenti per il tuo blog,è diventato un punto di riferimento, come la “Guida…” di Jules. Grazie, un abbraccio.

    • 11 mesi ago

      Ciao Sandy! Sono onorata per il tuo commento, e felice che potrò deliziarti con questi biscotti sono davvero favolosi. E mi hai fatto tornare voglia di rifarli al più presto 🙂 Grazie un abbraccio anche a te!

  • Gabriella
    11 mesi ago

    Ciao, Alice! Corteggio questa tua ricetta da settimane e finalmente stasera sono riuscita a prepararla! Faccio i biscotti di pan di spezie ogni anno nel periodo di Natale e questa tua versione veg mi ha incuriosita un sacco… Ho già usato il burro di cocco nei biscotti e hai ragione, sulla fragranza, l’unica cosa è che dà a tutto un retrogusto di cocco, appunto… 😣 Comunque più tardi inforno e ti faccio sapere. Grazie mille!!! ☺☺

    • 11 mesi ago

      Ciao Gabriella! Sono molto felice che la ricetta ti abbia incuriosita, non vedo l’ora di sapere il tuo parere 😉 A presto!

      • Gabriella
        11 mesi ago

        … Questi biscotti sono fa-vo-lo-si!!! Sono stupita, nessuno direbbe mai che sono senza uova e burro! Complimentissimi, davvero. Io ho usato un olio d’oliva leggero al posto di quello di mais: deliziosi! Saranno nei miei pacchetti di Natale ☺☺ (il sapore del cocco non si sente 😉) Grazie ancora!!!

        • 11 mesi ago

          Prego cara, sono davvero felice che questi biscotti ti piacciano, saranno un bel regalo sicuramente gradito! Con i dovuti accorgimenti una pasticceria sana e comunque golosa è possibile, per me è una passione da sperimentare continuamente e condividere con gioia! Grazie a te per il commento e buona produzione dei miei Pan di zenzero 😉

  • Sara
    10 mesi ago

    ciao alice, ho fatto i biscotti ( forma orsetto, cuoricini, stelline, alberi natale, etc) buonissimiiiiii! li ho regalati, e sono stati apprezzati 🙂 l’unico problema: mi sono tenuta quelli a forma di orsetto perché la cottura li ha decapitati, poverelli 🙂 non so se sono stata io imbranata o la formina che ho comprato, mah… posso chiederti la marca delle tue formine? grazieeee, ciao sara

    • 10 mesi ago

      Ciao Sara! Sono proprio felice che i biscotti siano piaciuti a te e a chi li ha ricevuti in dono 🙂 Gli orsetti sono più delicati delle altre forme purtroppo, ma sono anche i più belli! Potrebbe essere per la fattezza della tua formina, le mie fanno parte di un set bianco in plastica comprato nella catena Co. Import., purtroppo non ricordo esattamente la marca perché li ho da diversi anni… però se guardi la foto della ricetta si intravede come è fatta la formina dell’orsetto, magari ti può aiutare 🙂 Grazie a te per il feedback sulla ricetta, un abbraccio!

Rispondi

CONSIGLIA Torta di mais
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: