pomodori secchi fatti in casa essiccatore dried tomatoes dehydrator

Scroll down for English version

Nel preciso intento di portare sempre con me un po’ di estate, mi dedico ogni anno a conservare tutte le verdure dell’orto che avanzano dal consumo fresco per poi gustarle nelle altre stagioni…volete mettere il risparmio e la soddisfazione nel mangiare le mie verdure grigliate, un risotto con le zucchine dell’orto o il mio sugo di pomodoro fresco anche a dicembre?

In genere mi affido alla surgelazione e alle conserve sottovuoto…da questa estate però ho un amico in più in cucina, trovato in offerta l’anno scorso in questo periodo…e così ho sperimentato un’altro metodo: l’essicazione.

La verdura che ho voluto sottoporre a questo procedimento è il re delle conserve estive, il pomodoro

Oltre a tanti vasetti di salsa di pomodoro e datterini al naturale, che userò per preparare la mia amata pasta di farro risottata, ho fatto i pomodori secchi: meravigliosi per insaporire piatti di pasta, di riso o di legumi, impasti di polpette, polpettoni e burger vegetali, per preparare sfiziosi crostini, arricchire l’impasto di pani e focacce…insomma un jolly per rendere sfiziosi tanti piatti!

I pomodori secchi non sono solo deliziosi, ma anche molto benefici: ottima fonte di licopene, fosforo, zinco, rame e selenio, contengono una percentuale di provitamina A addirittura più alta rispetto al pomodoro fresco. Anche il loro apporto proteico è non trascurabile, aspetto molto importante soprattutto per chi, come me, segue un’alimentazione basata sulle proteine vegetali.

Per preparare i vostri pomodori secchi servono solo due ingredienti: degli ottimi pomodori maturi di piccole o medie dimensioni (Pachino, Ciliegini, Piccadilly o San Marzano saranno perfetti) e poco sale, per facilitare l’asciugatura e la conservazione.

Per quanto riguarda l’uso dell’essiccatore, poche semplici indicazioni:

  • Nel disporre i pomodori nell’essiccatore è importante evitare sovrapposizioni e disporre sempre la polpa interna verso l’alto. La parte interna, infatti, è quella che consente l’evaporazione dell’acqua; per scongiurare il rischio che i pomodori si attacchino ai cestelli, occorre evitare il contatto tra cestello e polpa.
  • La temperatura consigliata per l’essiccazione dei pomodori, dato l’elevato contenuto di acqua, è di 50-60°C e saranno necessarie da 12 a 24 ore, a seconda della dimensione dei pomodori e della temperatura scelta.

I pomodori ottenuti al termine del processo di essicazione sono adatti per tutti gli usi: dalla realizzazione di sott’olio all’uso tal quale per insaporire e guarnire varie pietanze. Data la facilità del procedimento e la conservabilità del prodotto, sono anche un’ottima idea regalo!

Insomma, a tutti i possessori di essiccatore dico: fare i pomodori secchi in casa è facilissimo e, se avete a disposizione pomodori biologici e naturali, non dovete assolutamente lasciarvi sfuggire l’occasione di preparare i vostri pomodori essiccati, gustosi e senz’altro più sani delle versioni presenti sul mercato 😉

Pomodori secchi fatti in casa, con l'essiccatore
 
Autore:
Ingredienti
  • Pomodori freschi, maturi e sodi
  • sale marino integrale q.b.
Procedimento
  1. Lavate i pomodori ed asciugateli bene.
  2. Tagliate i pomodori a metà o in quarti, a seconda della loro grandezza; l'importante è che le metà (o spicchi) siano più o meno tutti grandi uguali e di spessore massimo pari a 1cm.
  3. Pulite bene l'interno dei pomodori con un coltellino appuntito, al fine di eliminare tutta l'acqua di vegetazione ed i semi.
  4. Posate gli spicchi di pomodoro puliti in un contenitore (meglio ancora in un colino) largo e basso e salateli leggermente in superficie.
  5. Una volta pulite e salate tutte le metà o spicchi di pomodoro, scolateli per eliminare l'eventuale poca acqua di vegetazione residua ed iniziate a sistemarli sui cestelli dell'essiccatore.
  6. Nel sistemare gli spicchi sui cestelli, abbiate cura di disporli con la buccia a contatto del cestello e di distanziarli tra di loro almeno 1cm, per permettere all'aria di circolare liberamente.
  7. Una volta riempiti tutti i cestelli sistemateli sull'essiccatore, mettete il coperchio e accendete l'apparecchio a 60°C.
  8. La durata dell'essiccazione dipenderà dalla grandezza dei vostri pomodori; controllate il processo ogni 3-4 ore e, quando lo fate, approfittate per invertire la posizione dei cestelli mettendo il più basso in cima, il penultimo per secondo, e così via. In questo modo tutti i pomodori si essicheranno uniformemente e saranno pronti nello stesso momento.
  9. Quando tutti gli spicchi di pomodoro saranno ben asciutti al tatto, saranno pronti: spegnete quindi l'essiccatore, smontate i cestelli e rimuovete con delicatezza i vostri pomodori secchi.
Note
Per conservare i pomodori secchi fatti in casa a lungo, riponeteli in barattoli chiusi ermeticamente (i classici vasi di vetro delle conserve sono perfetti) e poi in dispensa, meglio se fresca e al buio.
In alternativa i vostri pomodori secchi si possono conservare in congelatore riposti in sacchetti per alimenti oppure sottovuoto, fino a un massimo di 18 mesi.

pomodori secchi fatti in casa essiccatore dried tomatoes dehydrator

Le RicetteVegolose sono anche su Facebook, InstagramBloglovin’ e Google+.
A presto!
Alice 

 english

How to make your own dried tomatoes in a dehydrator
Write a review
Print
Ingredients
  1. Fresh ripe tomatoes
  2. natural sea salt
Instructions
  1. Wash the tomatoes and dry them well using a kitchen towel.
  2. Cut the tomatoes into halves or quarters, depending on their size; just take care that every tomato piece is as big as the other ones and about 1cm thick.
  3. Using a sharp small knife remove all the water and seeds inside the tomato pieces.
  4. Put the tomatoes in a wide container or colander and salt them slightly on the surface.
  5. Once you've cleaned and salted all the tomato slices, drain them well once again and start placing them on the racks of the dehydrator.
  6. Arranging the slices on racks take care to place them with the skin down and pulp facing up and don't overlap them.
  7. After filling all the racks arrange them on the dehydrator, put the lid and turn it on at 140°F.
  8. The drying time will depend on the size of your tomatoes; check the process every 3-4 hours and reverse the position of the racks by placing the lowest on top, the next to last for the second, and so on. This way the tomatoes will dry evenly and will be ready at the same time.
  9. When all the tomato slices will be completely dry to the touch, they are ready so turn off the dehydrator and remove gently your dried tomatoes from the racks.
Notes
  1. To preserve homemade dried tomatoes for a long time, put them in sealed jars and then in a cool, dark place like a pantry.
  2. Alternatively your dried tomatoes can be stored food bags then in freezer or vacuum up to 18 months.
RicetteVegolose http://www.ricettevegolose.ifood.it/
I remind you can find my recipes also on Facebook, Instagram, Bloglovin’ and Google+.
Hope to see you soon 🙂
Alice

13 Comments

  • MARI
    2 anni ago

    Wow!! che buonii! sono per davvero una riserva di “sole” per l’inverno! il guaio è che sono troppo buoni e vanno via che è un piacere!!! 😉

    • 2 anni ago

      Cara hai proprio ragione 🙂 infatti penso che dovrò farne ancora se voglio arrivare abbastanza in là con le scorte di pomodori 🙂

  • 2 anni ago

    L’ essiccatore prima o poi sarà anche amico mio!! Fantastici i tuoi pomodori!!
    Un abbraccio Alice!! Buon we!!

    • 2 anni ago

      Senza di lui non avrei mai potuto fare i miei fantastici pomodori, è stato proprio un ottimo acquisto! Un bacione e buon we anche a te :*

  • letissia64
    2 anni ago

    Buoni i pomodori secchi, li faccio anch’io, ma li stendo sui graticci al sole e impiegano più giorni… l’essiccatore è una gran comodità!
    Buon fine settimana, cara, a presto.

    • 2 anni ago

      Io non ho mai provato al sole, ma chi ha provato prima di me mi ha assicurato che dalle mie parti il sole non è abbastanza forte e c’è troppa umidità, quindi i pomodori ammuffiscono prima di seccarsi…con l’essiccatore non ho questo rischio e al più in un giorno i pomodori sono pronti 😉 Buon weekend anche a te, a presto!

  • 2 anni ago

    Adoro i pomodori secchi… quest’anno mi sono dovuta far aiutare da mio padre, il nostro orto non ci ha donato pomodori 🙁 ma in ogni caso sono riuscita a fare la mia piccola scorta invernale 🙂

    • 2 anni ago

      Sai Felicia, forse questo non è l’anno dei pomodori perché anche mio babbo ne ha raccolti molti meno dell’anno scorso…per fortuna ne ho avuti comunque per fare le mie scorte per l’inverno 😉

  • 2 anni ago

    Fantastici!!!! Vorrei proprio farli, ma non ho l’essicatore :-(. Dici che con il forno ventilato al minimo non riesco? Lo so, non è la stessa cosa….

    • 2 anni ago

      Ciao Silvia! Non è proprio la stessa cosa, ma penso che puoi riuscire ad ottenere un buon risultato se la temperatura minima del tuo forno è al più di 60-70 gradi…se più bassa va bene uguale, ci vorrà solo un po’ più tempo…se più alta invece ti sconsiglio di provare perché si rischia di cuocere o peggio bruciare i pomodori, anziché essiccarli 😉

  • 1 anno ago

    caspita è proprio vero che certi strumenti poi diventano indispensabili!! Mi hai convinto sai? ora cerco un po’ su Amazon ma prima vado a vedere le banane!! grazie Alice!

    • 1 anno ago

      Eh sì, per me ormai l’essiccatore è un ottimo alleato per conservare le cose buone dell’orto 😉

Rispondi

CONSIGLIA Torta di mais
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: