Bicchierini di tiramisu senza uova con pesche al timo e lamponi | Summer fruit and chantilly parfait

bicchierini tiramisu senza uova vegan pesche lamponi summer

Scroll down for English version

Se penso ai primi tempi in cui ho iniziato a coniugare la mia passione per la cucina con quella per il mondo di internet, mi sembra passata una eternità…talmente tanto tempo che sono dovuta tornare a guardare sul blog che ha fatto comparire le mie ricette per primo, il famoso portale VeganBlog, per poter dare una data di inizio alla mia vita da un po’ imbranata, ma sicuramente fantasiosa e appassionata, divulgatrice di ricette.

Era il lontano Aprile 2011 quando decisi di oltrepassare la barriera dello schermo del mio pc per contribuire a popolare il mondo dei blog con le mie ricette di cucina naturale, vegana e vegetariana…ambito forse un po’ di nicchia, ma non poteva essere altrimenti dato che mi ero avvicinata a quel mondo per curiosità e sete di conoscenza, per poi farne la mia scelta di vita.

Se penso che allora non sapevo neanche cosa volesse dire foodblog e ad oggi mi ritrovo con un sito che ho costruito da sola, ben 4 profili social discretamente (e soprattutto gratuitamente cioè spontaneamente) seguiti,  e una bellissima rete di amiche che condividono la mia stessa passione…il mio cuore viene invaso da una bella sensazione di felicità.

Certo, la strada da fare per diventare una foodblogger con i fiocchi – cosa che sembra essersi insinuata nel mio cassetto dei sogni – è ancora lunga, ma guardando al percorso fatto finora, sentendo la mia passione crescere ogni giorno di più…chissà che io non riesca ad avvicinarmi al quella meta sul serio 😉

Se così non sarà, non lo considererò un fallimento perché ogni commento ricevuto, ogni complimento o richiesta di consiglio, ogni saluto che ricevo dalle altre blogger è per me quanto di più prezioso per sentirmi utile ed amica, valori preziosi che sento di essermi in qualche modo guadagnata e che niente potrà mai sminuire.

Se siete riusciti a leggere fino qui questa riflessione, a tratti malinconica, vi rassicuro dicendo che è giunta al suo termine, e mi giustifico rivelando che è nata leggendo una divertente proposta dalla cara Consuelo.   

La proposta consiste nel rivisitare la terza ricetta pubblicata sul proprio blog, un occasione per fare un piccolo viaggio nel passato, con uno sguardo al futuro; nasce dal festeggiamento del terzo compleanno del blog di Valentina, alla quale dedico la ricetta perché un dolcetto per il compleanno non può mancare!

La ricetta è ovviamente dedicata anche alla seconda giudice del contest ovvero Consuelo, perché lei lo sa, è la mia zietta e gelataia preferita 😀

Si da il caso che la mia terza ricetta sia anche uno dei miei cavalli di battaglia: la crema chantilly vegan. La mia alternativa leggera, soffice e 100% vegetale alla chantilly tradizionale, così buona che da allora l’ho sempre preparata allo stesso modo. Chiunque l’abbia assaggiata, anche i più scettici verso questo tipo di cucina, mi ha poi chiesto di avere la ricetta…ed io, molto fiera, l’ho sempre divulgata con piacere.

In genere ho sempre proposto questa crema come dessert tal quale, con l’aggiunta di frutta fresca (le fragole sono la “morte” sua) e una spolverata di cacao, ma questa volta, dato che avevo ospiti nuovi a cena, ho voluto preparare qualcosa di più originale: un bel dolce al cucchiaio a strati, con biscotti croccanti e la più deliziosa frutta fresca estiva.

Il risultato? Anche questa volta ho dovuto donare la mia ricetta 😉

Bicchierini di tiramisu senza uova con pesche al timo e lamponi
 
Autore:
Tipologia: Dolce al cucchiaio, dessert
Cucina: Vegan
Porzioni: 6
Ingredienti
Per le pesche al timo:
  • 2 pesche gialle, grandi e mature
  • 1 rametto di timo limone
  • 1 cucchiaio di malto di riso
  • 1 cucchiaio di succo di limone
Per la composta di lamponi:
  • 250g di lamponi (freschi o surgelati)
  • 2 cucchiai di zucchero integrale di canna
Per la crema chantilly vegan:
  • 300 ml di latte vegetale
  • 15 g di farina
  • 5 g di maizena
  • 30 g di malto di riso
  • 1 pizzico di curcuma
  • scorza di ½ limone
  • 200 ml di panna vegetale da montare
Per completare il dessert:
  • 18 biscotti secchi (3 per porzione)
  • 100ml di caffè leggero
  • una manciata di lamponi interi
  • un rametto di timo limone
Procedimento
  1. Iniziate con il mettere in un pentolino la farina e la maizena; scioglietele con 1 goccino di latte vegetale mescolando con una frusta per non formare grumi, formata una cremina aggiungete il restante latte, il malto, la curcuma e la scorza di limone.
  2. Portate a bollore mescolando continuamente, abbassate la fiamma e proseguite la cottura, sempre mescolando, per 5 minuti. Versate la crema ottenuta in una ciotola e lasciatela raffreddare.
  3. Preparate ora le pesche: sbucciatele, tagliatele a dadini, mettetele in un pentolino con il malto, il succo di limone, e le foglie del timo limone.
  4. Cuocete le pesche a fiamma bassa mescolando ogni tanto, fino a che si ammorbidiscono, senza perdere consistenza (circa 15 minuti).
  5. In un'altro pentolino mettete i lamponi, ben lavati, e lo zucchero di canna, lasciate cuocere anche questi a fiamma moderata; al contrario delle pesche, dovranno diventare completamente disfatti. Per ottenere una composta più liscia frullate i lamponi cotti con un frullatore ad immersione.
  6. Mettete da parte a raffreddare le pesche al timo e la composta di lamponi.
  7. Montate la panna vegetale con una planetaria o delle fruste elettriche, fino a che diventa bella gonfia e ferma.
  8. Riprendete la crema preparata precedentemente, ormai raffreddata, e unitevi una cucchiaiata di panna. Mescolate bene con una spatola per ammorbidire la crema.
  9. Incorporate la restante panna nella crema mescolando dal basso verso l’alto per far incorporare aria e non smontare la panna; solo così otterrete così una chantilly sofficissima!
  10. Siete finalmente pronti per comporre il dolce: preparate i bicchierini in cui andrete a servirlo, sbriciolate sul fondo un biscotto e bagnatelo leggermente con il caffè.
  11. Aggiungete una cucchiaiata di pesche al timo e coprite con crema chantilly.
  12. Fate ancora uno strato di biscotti sbriciolati bagnati col caffè, uno di pesche e uno di crema, finite con la composta di lamponi e decorate a piacere con ciuffi di crema chantilly, lamponi freschi e foglioline di timo limone.
  13. Fate riposare in frigorifero almeno 3 ore prima di servire.
Note
Se voi e i vostri ospiti non siete vegani, potete sostituire il malto di riso con del miele.

Al posto delle pesche si possono utilizzare anche altri frutti come ananas, ciliegie, fragole o albicocche (in questo ultimo caso consiglio di aggiungere un'altro cucchiaio di malto, per bilanciare l'aspro che emerge con la cottura); abbiate cura di scegliere sempre frutta ben matura, cosìcchè il vostro dessert sia sufficientemente dolce, pur usando poco dolcificante.

La composta di lamponi si può preparare anche con mirtilli, frutti di bosco misti o fragole, consiglio di abbinare il gusto ed il colore della composta con l'altro frutto scelto per comporre il dolce.

Infine, la bagna dei biscotti è ottima anche se realizzata con caffè d'orzo o di altri cereali, per un sapore più leggero e adatto anche ai bambini.

 
Partecipo Al Contest Di Una Fetta Di Paradiso Non c’è 2, senza 3‘ Coadiuvato da I Biscotti Della Zia

Le mie ricette vi aspettano come sempre anche su  Facebook, Instagram, Bloglovin’ e Google+.
Alla prossima 🙂
Alice

english

In summer I love to prepare cool desserts, which require little cooking and exalt the goodness of fresh seasonal fruit. 

A great example is also one of my strong suits: the vegan chantilly cream. My light, soft and 100% plant based alternative to traditional chantilly, it’so good that since I found the perfect recipe I’ve always prepared it like that.

Whoever tasted it, even the most skeptical about vegan cuisine, asked me for the recipe…and I always disclose it proudly, with pleasure.

Generally I propose my vegan chantilly with the addition of fresh fruit (expecially strawberries) and a cocoa dusting but this time, since I had new guests for dinner, I wanted to prepare something more original: a nice layered vegan tiramisu with crispy cookies and the most delicious fresh summer fruit.

If you’re curious about how it turned out…I just tell you that I had to give my recipe to my guests once again 😉

Summer fruit and chantilly parfait
Serves 6
A fresh summer vegan dessert.
Write a review
Print
For the lemon-thyme peaches
  1. 2 large ripe peaches
  2. 1 sprig of lemon thyme
  3. 1 tablespoon rice malt
  4. 1 tablespoon lemon juice
For the raspberries compote
  1. 250g raspberries (fresh or frozen)
  2. 2 tablespoons of cane sugar
For the vegan chantilly
  1. 300 ml plant milk
  2. 15g flour
  3. 5g cornstarch
  4. 30g rice malt
  5. 1 pinch of turmeric
  6. zest of 1/2 lemon
  7. 200 ml plant based whippable cream
To complete the dessert
  1. 18 cookies (3 per serving)
  2. 100ml light coffee
  3. a few whole fresh raspberries
  4. a sprig of lemon thyme
Instructions
  1. Start by putting in a small high-sided pan the flour and cornstarch; add a little of vegetable milk, stir well with a whisk to avoid lumps and form a creamy mixture. Add the remaining milk, malt, turmeric and lemon zest.
  2. Bring to a boil stirring constantly, reduce heat and continue cooking and stirring for 5 minutes. Pour the such obtained cream into a bowl and let it cool.
  3. Prepare now the peaches: peel them, cut them into small cubes, place them in a saucepan with malt, lemon juice, and the leaves of lemon thyme.
  4. Cook the peaches over low heat, stirring occasionally, until they soften without losing consistency (about 15 minutes).
  5. In another saucepan put the raspberries and brown sugar, simmer until they melt completely. To obtain a smoother raspberry compote, mix it with an immersion blender.
  6. Set aside to cool both peaches and raspberry compote.
  7. Whip the cream using an electric whisk, until it becomes soft and firm.
  8. Take back the cream prepared previously using milk, add a spoonful of cream. Mix well with a spatula, trying to soften the cream.
  9. Stir in the remaining whipped cream, mix gently with bottom up movements to incorporate as much air as possible; this step is very important to obtain a smooth and soft chantilly!
  10. Now you're ready to assemble the dessert: prepare the six glasses in which you are going to serve it, place some crumbled cookies on the bottom and add a little coffee.
  11. Add a spoonful of lemon-thyme peaches and cover with the chantilly.
  12. Add another layer of cookie crumbs, a little coffee, peaches and then chantilly cream, top with the raspberry compote and decorate as desired with the remaining chantilly, fresh raspberries and lemon thyme leaves.
  13. Put the tiramisu glasses in the fridge at least 3 hours before serving.
Notes
  1. If you and your guests are not vegan, you can replace rice malt with honey.
  2. Instead of peaches you can also use other fruits like pineapple, cherries, strawberries or apricots (in the latter case add another tablespoon of malt as apricots get a little harsh when cooked). Take care to choose ripe fruit so that your dessert will be sweet enough, while using little sweetener.
  3. Raspberry compote can also be prepared with blueberries, mixed berries or strawberries, just try to match the taste and color of the fruit compote with the other fruit you choose to compose the tiramisu.
  4. For a lighter flavour and to make the tiramisu suitable for children and caffeine sensitive people, you can replace coffee with orzo coffee or other caffeine free coffee substitutes.
RicetteVegolose http://www.ricettevegolose.ifood.it/

You can follow my recipes also on Facebook, Instagram, Bloglovin’ and Google+.

See you next recipe ;)

Alice

12 Comments

  • 2 anni ago

    Deliziosissimi Alice!!! In bocca la lupo!! Il tuo blog per me è bellissimo e sono certa che ti meriti tutto il successo che è arrivato ed arriverà!! Un bacio grande e buon we!!

    • 2 anni ago

      Grazie Silvia sei troppo carina! Ti abbraccio forte e…crepi il lupo 😉

  • 2 anni ago

    Come te, mi sono avvicinata anche io a questo meraviglioso stile di vita, curiosando e assaporando cose nuove, giorno dopo giorno. Ti auguro tutto il successo che sogni perché lo meriti! Il tuo blog è pieno di risorse e di insegnamento 🙂 incocca la lupo per tutto , Alice e tantissimi complimenti per questo dolce delizioso! Ho segnato la ricetta della chantilly vegan 😉
    Un abbraccio!

    • 2 anni ago

      Anna cara grazie, anche tu sei dolcissima <3 e di nuovo crepi il lupo ;) Riguardo alla chantilly sono certa che non ti deluderà, quando la proverai mi saprai dire :) Un bacione, a presto!

  • 2 anni ago

    Ciao Alice, ti ringrazio per aver partecipato al mio contest. Ti inserisco subito in lista.
    Un abbraccio.

    • 2 anni ago

      Prego cara Valentina, un abbraccio anche a te 🙂

  • 2 anni ago

    Dolcissimo tesoro, sono sicura che raggiungerai molto presto il tuo obiettivo ed il tuo sogno nel cassetto diverrà realtà 🙂 un animo sincero e appassionato come il tuo non può passare inosservato 🙂 Io tifo x te, sempre <3
    Grazie di cuore x aver partecipato al contest, non sai come mi hai fatta felice ^_^
    Buona settimana e a presto <3<3<3

    • 2 anni ago

      Carissima mi lasci senza parole, sei troppo dolce…una parola però mi è rimasta GRAZIEEEEEEE <3 <3 <3 E' stato un piacere partecipare e fare questa piccola riflessione sul mio passato...buona settimana anche a te :*

  • 2 anni ago

    e già! s’incomincia tutte per gioco e poi ci si prendere dalla passione!!
    deliziosa questa ricetta dolce: frutta a go-go e una golosa crema in cui affondare il cucchiaio! Buonissima! .-P

    • 2 anni ago

      Cara Mari hai proprio ragione 🙂 Ti ringrazio per la visita e ti abbraccio :*

  • tu per me sei già una food blogger con i fiocchi, ma ho capito cosa intendo e ” a chi guardi” quando lo dici.. è così anche per me, se penso all’inizio e mi guardo adesso vedo che di strada se ne è fatta, però vedo anche che io cmq mi vedo ferma. sento che al di là di un certo punto non sono capace di arrivare. ma io ti sostengo in qst tua crescita continua perchè tu sei una persona che ha tanto da dire e tanto da dare. Sei una fonte interessante e ricca e vedrai che di strada ne farai tanta! lo so! 🙂
    ps: la ricetta di oggi è perfetta, perfetta davvero!

    • 2 anni ago

      Cara e dolce Elena, tu sei troppo buona <3 Purtroppo fa anche parte del mio carattere da "perfettina" di non essere mai soddisfatta al 100%, di voler sempre crescere e andare oltre, per quanto riguarda il mio blog vedo sempre tanti aspetti da migliorare e a volte mi sento scoraggiata perché spesso le risorse (temporali e non) che riesco a dedicargli non sono quelle che vorrei, quelle che forse servirebbero per fare un bel salto di qualità...però come ho già scritto c'è sempre l'aspetto di fare rete ed amicizia con persone che condividono la mia passione per il cibo, e questa è una ricchezza di cui sono molto soddisfatta, perché comprende il rapporto con bellissime persone come te! Ti ringrazio per il meraviglioso pensiero che mi hai dedicato, ti abbraccio forte :*

Rispondi

CONSIGLIA Torta di mais
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: